AVVIATO IL FONDO PARCHI AGROALIMENTARI ITALIANI (PAI)

  • VALORE INIZIALE DEL FONDO PARI A CIRCA 100 €/MLN
  • IL FONDO DARÀ VITA AL PROGETTO BOLOGNESE F.I.CO. EATALY WORLD
  • IL PARCO TEMATICO ATTIRERÀ OLTRE 6 MILIONI DI VISITATORI ALL’ANNO

Milano, 02 aprile 2014 – Prelios SGR ha avviato il Fondo Parchi Agroalimentari Italiani (PAI), riservato ad investitori qualificati, promosso dal CAAB, il Centro Agro Alimentare di Bologna, a seguito di gara precedentemente indetta.

 

Il Fondo, gestito da Prelios SGR, svilupperà il progetto F.I.CO. (Fabbrica Italiana Contadina) Eataly World, il parco tematico che sarà il principale punto di riferimento internazionale per la divulgazione e la conoscenza delle eccellenze agroalimentari ed enogastronomiche italiane attraverso la ricostruzione delle principali filiere produttive.

 

Il Fondo ha un valore iniziale di circa 100 milioni di euro, composti per circa 55 milioni di euro dal valore a mercato dell’area conferita direttamente dal CAAB a fronte dell’emissione di quote del fondo, e per i restanti oltre 40 milioni di euro dall’apporto di equity da parte di primari investitori istituzionali.

 

La durata del Fondo è fissata in 40 anni.

 

Il parco F.I.CO. Eataly World, la cui apertura è prevista entro la fine del 2015 creando così un ideale ponte con l’EXPO di Milano, sorgerà sull’area di 80.000 metri quadrati relativa al mercato ortofrutticolo Comunale (di cui è previsto lo spostamento in area attigua) e comprenderà aree specifiche del settore agroalimentare ed enogastronomico, divise tra coltivazione, produzione, ristorazione, studio, ricerca, didattica e commercializzazione. A regime sono previsti circa 6 milioni di visitatori italiani e stranieri all’anno, con un considerevole impatto anche sull’indotto locale.

Ultimo aggiornamento: 02/04/2014 17:22